Palazzo Bondoni Pastorio venne fatto costruire a metà Quattrocento da Bartolomeo Pastorio, capostipite della nobile casata, ed è celebre per aver ospitato Henry Dunant nel Giugno del 1859 durante la battaglia di Solferino e San Martino. Qui, vedendo la straordinaria opera di soccorso ai feriti da parte delle donne castiglionesi, nel giovane Dunant maturò il principio di uguaglianza e neutralità dei soccorritori, in seguito al quale scrisse il famoso libro "Souvenir de Solferino", fondamentale per la nascita della Croce Rosa Internazionale (C:R:I:). Il Palazzo fu dimora dei Pastorio, famiglia al centro della vita politica, religiosa e culturale della città.

All'interno si può ammirare la "Sala dei Paesaggi", caratterizzata da una volta a vele tardo rinascimentale e ornata, tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento, da una serie di vedute a monocromo. Nelle lunette, inserite in una struttura a pergola, scorci dei possedimenti dei Pastorio e del paesaggio dell'alto mantovano si mescolano a libere invenzioni ispirate a rovine romane ed espresse con gusto quasi romantico. Il locale è oggi spazio aperto all'arte e ospita mostre di grande rilievo. Gli ambienti d'epoca, arricchiti dagli arredi originali, e i lavori di artisti contemporanei si fondono in una proposta estetica assai innovativa. Già a metà Seicento si svolgevano spettacoli teatrali all'interno del grande "Salone Aureo", cuore del Palazzo, che grazie alla sua straordinaria acustica costituisce cornice ideale per la musica da camera.

INFO UTILI:

  • Indirizzo: Via Marconi, 34,Castiglione delle Stiviere MN
  • Telefono: 0376-679256, 0376-679276, 347-4628124
  • Visite solo su prenotazione
  • Sito web: www.fondazione-bondonipastorio.eu
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.